I veterani, l'altro costo umano delle guerre US. I bad papers

I veterani, l'altro costo umano delle guerre US. I bad papers - Global Trends & Security

L’uscita del film-documentario “VA: the human cost of war” il 6 novembre 2017 è  un evento atteso dalla vasta comunità di veterani  e reduci delle guerre degli Stati Uniti: è testimonianza del sofferto rientro nella vita civile di coloro che hanno combattuto nelle guerre di Afghanistan e Iraq, dal 2001 ad oggi, e di come la Veteran Administration sia o meno in grado di gestire l'elevato costo della riabilitazione fisica e mentale di quei combattenti. E' quindi un'occasione per illustrare, anche attraverso l' analisi di dati ufficiali, e seppur brevemente, un tema poco o nulla conosciuto e sondato dai mass media europei.>

 

Foto: Military.com

3/11/2017

Il trailer del doc "VA:the human cost of war"

Emiri e Regno Unito, fra cadetti, armamenti e contractors

Emiri e Regno Unito, fra cadetti, armamenti e contractors - Global Trends & Security

La Royal Military Academy Sandhurst (RMAS) è una storica istituzione  del Regno Unito che da decenni annovera i rampolli delle case regnanti del Vicino Oriente, da quella giordana all’intera galassia della Penisola Arabica, nessuno escluso.Cosa e quanto nei 4 anni di addestramento presso questa prestigiosa accademia militare, gli emiri cadetti apprendono della cultura britannica e  dei suoi metodi di gestione della cosa pubblica anche, se il caso, attraverso l’uso della forza? Oppure si tratta di comprendere un discorso inverso, ossia quanto di ciò che viene insegnato a Sandhurst sta invece servendo a Londra per un ritorno in grande di Sua Maestà Britannica nei territori di questi Trucial States pirate coast, ora potenti ed influenti emirati? >

Foto: BBC-Radio 4

23/10/2017

 

A proposito dei fatti di Barcellona

A proposito dei fatti di Barcellona - Global Trends & Security

Alcune considerazioni personali sui fatti di Barcellona, in riferimento soprattutto alla gran quantità di commenti che si sono sprecati sui media e social network. Sugli attacchi terroristici di questo genere si è già detto tutto, molto, troppo: ne è derivata una cultura popolare interpretativa che oscilla dal comprensibile sdegno, con una quasi immediata rassegnazione, al cinismo del freddo calcolo di vittime per cui, tutto sommato, “è andata meglio di altre volte”. >

Economic Warfare Against Iran

Economic Warfare Against Iran - Global Trends & Security

Contributo relativo alla guerra economica all'Iran pubblicato su G.Della Torre, V. Ilari (a cura di), Economic Warfare, Quaderno SISM, 2017.

Africa e Jihad

Africa e Jihad - Global Trends & Security

"Il radicalismo islamico con il proselitismo (da’wa) anche armato (jihad) in nome e contro i nemici dell’ Islam è presente da alcuni  decenni nell’intera Africa Nera sub-sahariana come diretta derivazione dei conflitti degli anni ’90 in Algeria, Sudan e Somalia, con formazioni  composte per lo più da mujaheddin c.d. afgani di ritorno dal conflitto centroasiatico (primo rilevante esempio di foreign fighters) e diventate presto longa manus di al-Qaeda in quel continente, così come delle più recenti guerre in Libia, Siria e Iraq, con buona influenza del sedicente Stato Islamico (IS). Per i jihadisti magrebini l’Africa della savana e dei grandi fiumi è diventata presto una sorta di santuario, tanto che quel fronte finale del Sahara o confine,  in arabo al-Sāhil  da cui Sahel, la sua regione più difficile e fragile ma estremamente ricca di risorse, è ora terra infetta da black jihad. Il fattore religioso, cui fanno riferimento, fra gli altri, Al-Shabaab e Boko Haram, è tuttavia solo strumentale alla destabilizzazione africana per meri interessi di carattere geoeconomico, in un confronto che vede la partecipazione, a differenti livelli, anche di potenze extra-continentali. Il faticoso e lungo processo di messa in sicurezza di quella regione rischia di passare attraverso conflitti intrastatali, in cui il fenomeno terroristico è destinato a prosperare e far proseliti."

 

Estratto del mio contributo "Se il radicalismo islamico cavalca l'Africa Nera",  GNOSIS, Rivista Italiana di Intelligence 1/2017 >